Visitatori
319306
Comune
Tipo
Prezzo
Agenzia
Specialità gastronomiche

La cucina

In una terra dove da sempre l'uomo ha mantenuto uno stretto legame con la natura che lo circonda e dove l'agricoltura e la caccia hanno rappresentato l'attività di maggior importanza per l'economia dei luoghi, la stessa cucina rispecchia queste abitudini fatte di semplicità e di genuinità.
Infatti la tradizione culinaria della Lunigiana, traendo le proprie origini dal "modus vivendi" delle genti del luogo si contraddistingue per la "povertà" dei piatti, "povertà" da intendersi come sinonimo di semplicità e di rusticità degli ingredienti e delle ricette. Tra i piatti più conosciuti ed apprezzati troviamo senz'altro i panigacci che potremmo definire le "piadine" Lunigianesi e che ben sintetizzano questa cucina; stiamo parlando di un impasto di acqua e farina cotto in testi di terracotta o di ghisa e servito con affettati e formaggi vari. Da non dimenticare anche le ottime focaccette anch'esse derivanti direttamente dai prodotti dei boschi come la castagna oppure i profumatissimi funghi porcini vera e propria delizia, splendidamente cucinati e serviti nei numerosi ristoranti della zona. La stessa attività venatoria che come già accennato, ha sempre fatto parte del vivere quotidiano, ha dato origine a tutta una cucina che per sua stessa natura si allontana dalla "povertà" di quella poc'anzi descritta; cinghiale, capriolo, e cacciagione in genere riserveranno ai turisti piacevoli sorprese. Da segnalare alcune produzioni tipiche come l'agnello di Zeri, la cipolla di Treschietto, il fagiolo di Bigliolo, riconosciuti per le loro peculiari qualità culinarie e saliti agli onori della cronaca grazie alla riscoperta che, giustamente ed intelligentemente, si sta facendo di queste  piccole realtà gastronomiche di cui tutta l'Italia è ricca.

Powered by Graphite