Visitatori
319306
Comune
Tipo
Prezzo
Agenzia
Clima

Il clima della Lunigiana risulta legato alla complessità geomorfologica dei rilievi, alla vicinanza al mare e alla folta copertura vegetale; le condizioni climatiche possono comunque essere definite di transizione tra il clima mediterraneo e quello di montagna delle zone temperate, considerando che in rapporto all'altitudine, all'esposizione, alla posizione geografica, si rileva una notevole quantità di microclimi. La Lunigiana risulta essere una delle zone a più alta piovosità, mentre i rilievi appenninici ed apuani, grazie alla loro altezza, costituiscono una valida barriera sia contro i venti freddi e secchi che spirano da nord, sia contro quelli più caldi e carichi di umidità provenienti dal mar Tirreno. Unendo a questi fenomeni le caratteristiche di insolazione e l'azione mitigatrice del mare, ne deriva un clima temperato, con estati relativamente fresche e inverni abbastanza miti. In Lunigiana ed in particolare lungo la media valle del Magra, in brevi periodi dell'anno, si rileva la presenza di masse nebbiose. Il fenomeno si verifica con buona frequenza durante la stagione autunnale ed è provocato dall'inversione termica al suolo a causa dell'elevata umidità ristagnante per assenza di venti ed in condizioni di alta pressione atmosferica. Le precipitazioni a carattere nevoso oltre i 500 metri d'altitudine si presentano con frequenze modeste da dicembre a febbraio, e anche la permanenza al suolo è generalmente limitata, mentre al di sotto dei 500 metri si riducono in modo notevole a medie di 2-4 giorni l'anno, in prevalenza nel mese di gennaio.

Powered by Graphite