Visitatori
309619
Comune
Tipo
Prezzo
Agenzia
Parchi naturali

Parco di Montemarcello - Magra
Dalla cima del promontorio del Caprione, immerso nella vegetazione mediterranea, è meraviglioso il panorama del golfo di La Spezia ad ovest, e della fertile piana del fiume Magra ad est: apprezzata dai Romani, che vi fondarono l'insediamento di Luni, l'area fluviale alterna coltivazioni e zone umide, ove nidificano uccelli acquatici, a settori assai compromessi. Il parco, nato dalla fusione del precedente parco fluviale e dell'area protetta di Montemarcello, rappresenta quindi un esperimento di riqualificazione di zone degradate; il tratto fluviale più integro del parco è costituito dal Vara, affluente del fiume Magra.

Parco Naturale dell'Appennino Tosco Emiliano
Il Parco nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano è stato istituito nel 2001 ed è compreso nelle regioni Toscana ed Emilia  Romagna: il suo territorio si estende per parte delle province di Massa Carrara, Lucca, Reggio Emilia e Parma, nei comuni di Busana, Castelnovo ne' Monti, Collagna, Comano, Comiglio, Filattiera, Fivizzano, Giuncugnano, Licciana Nardi, Ligonchio, Ramiseto, San Romano in Garfagnana, Villa Collemandina e Villa Minozzo. Il Parco nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano comprende due aree protette regionali (parco del Gigante e parco dei Cento Laghi) e quattro riserve naturali statali (Pania di Corfino, Guadine Pradaccio, Lamarossa ed Orecchiella). 

Parco Regionale delle Alpi Apuane
Il Parco naturale regionale delle Alpi Apuane è stato istituito nel 1985 ed ha sede legale nel Comune di Stazzema, ma ha anche edifici a Castelnuovo Garfagnana, Massa e Seravezza, mentre i suoi ambiti geografici risiedono in Garfagnana (territori appartenenti alla provincia di Lucca che si pongono nel versante interno delle Alpi Apuane), Massa Carrara (territori appartenenti alla omonima provincia) e Versilia (territori appartenenti alla provincia di Lucca, confinanti con versante marittimo delle Alpi Apuane). I comuni che ne fanno parte sono Camaiore, Careggine, Carrara, Casola in Lunigiana, Fabbriche di Vallico, Fivizzano, Gallicano, Massa, Minucciano, Molazzana, Montignoso, Pescaglia, Seravezza, Stazzema, Vagli Sotto e Vergemoli. 

Area Protetta dei Cento Laghi
Il Parco dei Cento Laghi si trova in un'area costellata da un numero elevatissimo di belle conche lacustri di origine glaciale di grande interesse paesaggistico che ricorda gli spettacolari ambienti alpini: questo splendido paesaggio è stato sapientemente modellato dall'incessante opera dell'uomo che qui ha imparato a vivere e lavorare in perfetta armonia con le abbondanti risorse offerte dalla natura. La fitta rete di strade locali, antichissime mulattiere e sentieri recentemente ripristinati, uniti alla moderna gamma di servizi e strutture per il turismo facilitano il visitatore nelle sue escursioni negli incontaminati ambienti forestali, con conifere e latifoglie, e negli ambienti montani, con rupi, brughiere d'altitudine, torbiere e pozze d'alpeggio. Ampio è anche il quadro floristico che comprende centinaia di specie, tra cui molti endemismi appenninici ed apuani come la Primula Appennina e la Globularia Incanescens, proveniente dalle vicine Apuane, e considerevole è pure il patrimonio faunistico, con la presenza di animali dal rilevante interesse naturalistico come il tritone alpestre apuano, l'arvicola delle nevi, il lupo appenninico, il cervo europeo, l'aquila reale, il falco pellegrino e l'astore. 

Powered by Graphite