Visitatori
319306
Comune
Tipo
Prezzo
Agenzia
La Lunigiana


Il territorio


La Lunigiana è un territorio che abbraccia le regioni della Liguria e della Toscana, estendendosi con una sua propaggine anche in Emilia Romagna. Cinta dall'arco appenninico tosco-emiliano e dai contrafforti delle Alpi Apuane, ha inizio con il passo della Cisa e scende fino ai centri di Pontremoli, Villafranca in Lunigiana ed Aulla, per giungere al mare vicino a Sarzana. Da Santo Stefano Magra a sud, il territorio lunigianese appartiene alla provincia di La Spezia, più a nord invece fa parte della provincia di Massa Carrara.


Vegetazione e Fauna

Particolare attrattiva è data dal patrimonio naturale tipico di questo territorio che ne rappresenta senza ombra di dubbio il carattere dominante. La Lunigiana riveste un grande interesse dal punto di vista naturalistico perché rappresenta una terra d'incontro tra la vegetazione tipica del Mediterraneo e quella alpina con conseguenti numerosi stati intermedi. Nei versanti più soleggiati delle zone collinari è consistente la presenza della vite e dell'ulivo, mentre nei versanti con esposizioni minori prevalgono erbai e cereali. Nella vegetazione montana, s'incontrano boschi di faggi, castagni e querce e la brughiera di mirtilli, intervallati da pascoli verdeggianti. La presenza di queste ampie zone verdi ed il progressivo abbandono delle campagne con conseguente rinselvatichimento del terreno, ha favorito la presenza di una fauna varia e numerosa;grazie infatti a queste condizioni la Lunigiana presenta un ambiente favorevole al cinghiale, al capriolo,alla volpe,alla donnola,allo scoiattolo, ma anche al ghiro, al tasso, al riccio e non manca una vera "chicca" dal punto di vista naturalistico, la presenza seppur estremamente ridotta di una specie in via di estinzione in tutta Europa ed invece presente lungo il corso del fiume Magra: la lontra. Nell'ambito dell'avifauna possiamo contare la presenza di almeno un centinaio di specie tra uccelli svernanti, migratori e stanziali, come ad esempio il picchio, il fagiano, la cinciallegra ma anche rapaci quali il gheppio, l'aquila reale, la poiana. Infine da non dimenticare la ricca fauna ittica dei numerosi corsi d'acqua che segnano con il loro corso valli più o meno profonde caratterizzanti l'intero territorio lunigianese.


Cenni storici

La Lunigiana rappresenta una delle "regioni storiche" più importanti d'Italia poiché è sempre stata la via principale di remote immigrazioni, il punto strategico ed obbligato di transito tra la Padania e la Toscana del Nord; proprio per questa sua posizione geografica ha conosciuto sin dal periodo romano e per tutto il Medioevo il passaggio di agguerriti eserciti e di moltitudini di pellegrini. Il nome le deriva dalla città di Luni, centro e porto dell'antichità allo sbocco del fiume Magra, tuttavia si hanno testimonianze storiche più remote risalenti alle popolazioni dei Liguri apuani, abitanti di queste terre ancor prima della loro romanizzazione. Conquistata in seguito dai Longobardi, conobbe una duratura lotta politico-militare tra la potente curia vescovile di Luni e i discendenti della dinastia di Ottone I divisi nelle principali quattro famiglie dei Malaspina, Estensi, Pelavicino, e Massa-Corsica. Consolidatasi come la massima potenza feudale, la famiglia Malaspina dopo diverse sconfitte dovette stipulare un trattato di pace con l'allora vescovo Gualtieri che fu l'artefice del trasferimento della diocesi vescovile a Sarzana; ma all'inizio del 1300 la stessa sovranità ecclesiastica decadde definitivamente col vescovo Antonio nella famosa pace procurata da ante stesso a Castelnuovo Magra con i Malaspina che, finalmente vittoriosi, posero il loro dominio sull'intera regione. Il prevalere della famiglia Malaspina non garantì, tuttavia,solidità alla storia feudale della Lunigiana, che conobbe la prima famosa divisione da cui ebbero origine i due rami dello Spino Secco e dello Spino Fiorito; questa prima divisione fu seguita da molte altre che portarono alla dissoluzione del potere vescovile e del dominio feudale suddiviso in una miriade di feudi laici che non condussero alla produzione di un'unica forza politica e che fornirono le basi per una progressiva penetrazione nella regione da parte delle grandi potenze italiane e straniere, facilitata soprattutto dalla posizione geografica strategica in quanto passaggio ideale tra il continente e la costa tirrenica, ed infatti la Lunigiana ha conosciuto diverse sottomissioni, da quella di Genova e di Milano a quella del Granducato di Toscana. Con la Rivoluzione Francese si crearono nuove suddivisioni del territorio lunigianese, che divenne, dopo il trattato di Vienna, di proprietà del Ducato di Modena, di Parma e del Regno di Sardegna, ed infine la definitiva frammentazione della "Terra della Luna" fu sancita con la sua annessione al Regno d'Italia e la conseguente suddivisione nelle due province di Massa Carrara e di La Spezia.  

 
Arte

In una terra la cui posizione strategica ha da sempre attratto le mire egemonizzanti di diverse popolazioni, si sono susseguiti nel corso dei secoli scontri armati che hanno portato alla creazione di opere fortificate presenti un pò ovunque sul territorio. I Castelli infatti rappresentano per la Lunigiana una delle ricchezze storico-culturali di maggior impatto, essendo dislocati in ogni borgo antico e rappresentandone una delle più importati forme d'arte (anche se militare) ed una delle maggiori attrazioni turistiche. Il loro sviluppo si è articolato sulla base delle vicende storico politiche che hanno interessato questa terra, venendo posti proprio per questo a difesa strategica lungo le tre vie di comunicazione che da sempre hanno avuto un ruolo fondamentale (le direttrici per Pontremoli, Fivizzano e Licciana Nardi) e che quindi dovevano essere continuamente sorvegliate e protette dalle forze dei vari signori che nel corso dei secoli si sono succeduti nel dominio della Lunigiana. Questo spiega non solo la varietà di tipologie, ma anche la sovrapposizione di architetture e di stili per cui sulle strutture fortificate di un determinato periodo venivano costruite nuove soluzioni adeguate ai requisiti difensivi dell'epoca.

Powered by Graphite